B&TMS (Bridge and Tunnel Management System)

Gli Enti gestori/proprietari di infrastrutture viarie tendono a perseguire le migliori politiche manutentive finalizzate al mantenimento delle opere civili entro standard di sicurezza, funzionalità e fruibilità.

La Società ha sviluppato software di “Bridge e Tunnel Management” con l’obiettivo di fornire un sistema di supporto decisionale all’Ente gestore che, a partire dalle informazioni derivanti dalle attività di monitoraggio/sorveglianza delle opere, permetta di individuare i migliori scenari di manutenzione ed ottimizzare gli interventi sulle strutture in esame.

I sistemi di management, messi a punto dalla Società, hanno una duplice funzione, ovvero di:

  • database
  • strumento di supporto decisionale

La funzione di database è utilizzata per registrare con regolarità, su un unico sistema, tutti i dati di inventario ed ispezione delle opere, in modo da poter consultare:

  • dati di anagrafica
  • dati storici
  • dati sul traffico
  • documentazione contrattuale
  • elaborati progettuali
  • documentazione fotografica
  • dati di ispezione (sia recenti sia passati)

La funzione di strumento di supporto decisionale utilizza tali dati per fornire le previsioni di necessità future e le scelte di interventi in ordine prioritario per differenti scenari di politiche manutentive. Essa è finalizzata a:

  • formulare politiche di manutenzione e miglioramento a livello di rete
  • suggerire gli insiemi di interventi da includere nei progetti annuali, valutandone il rapporto costi/benefici
  • prevedere il deterioramento nel ciclo di vita di un singolo ponte e dell’intera rete
  • prevedere i costi necessari per mantenere in servizio la rete al minimo costo, garantendo la sicurezza degli utenti
  • prevedere i costi necessari per il miglioramento funzionale della rete
  • determinare l’utilizzo ottimale del budget disponibile
software Sios, Sina

Correlazione tra costi di manutenzione a lungo termine di una determinata rete autostradale e livello di servizio atteso. Tramite grafici di questo tipo, risultanti dai modelli matematici di simulazione, è possibile individuare il costo minimo di manutenzione.

software Sios, Sina

Esempio della variazione nel tempo dello stato di servizio di un elemento strutturale di un viadotto sulla base degli interventi manutentivi proposti.

Grazie all’esperienza acquisita nel campo degli interventi di manutenzione, i modelli sono stati implementati con informazioni di carattere economico, esplicitando la stima dei costi degli interventi di manutenzione e relazionandola ai “budget” che l’Ente gestore può annualmente destinare alla manutenzione, per raggiungere molteplici obiettivi.

Obiettivi raggiunti:

  • definizione di un’adeguata programmazione degli interventi di manutenzione straordinaria e ordinaria con la realizzazione di un piano pluriennale di manutenzione
  • individuazione delle migliori pratiche manutentive e delle tempistiche degli interventi in funzione dello stato attuale ed atteso delle opere con conseguente ottimizzazione delle risorse disponibili per la manutenzione
  • raggiungimento o mantenimento di un determinato livello di servizio della rete tale da assicurare il miglior rapporto costo-beneficio nell’applicazione della politica manutentiva.
TORNA SU